News

Il bando alle periferie: questa volta abbiamo vinto!

10 Agosto 2018

Inutile dire quanto siamo felici, quest'anno, di avere vinto il Bando alle periferie promosso dal Comune di Milano. Uscito a maggio con "l’obiettivo di migliorare la qualità della vita nei quartieri milanesi, di articolare ed arricchire le offerte e le opportunità per chi li abita, sostenendo le molte realtà sociali presenti in città", l'avviso è stato prodotto dalla Direzione Periferie e finanziato con un milione di euro, quasi il doppio rispetto all'edizione scorsa, a cui anche noi di Super avevamo partecipato ma senza successo. Questa volta le domande di partecipazione potevano essere compilate online.

In questa edizione ci siamo candidati al multi-ambito proponendo un progetto dal titolo: "Super il festival delle periferie, esperienze e idee che fanno la città".
Una "chiamata alle armi" con la festa del 12,13,14 ottobre che metterà in scena 10 progetti autoriali, atterrerà nel concreto con l'organizzazione di 5 laboratori itineranti, da novembre ad aprile, nelle aree coinvolte dal piano periferie. L'obiettivo è quello di mettere allo stesso tavolo realtà attive della periferia milanese, istituzioni, operatori, per ragionare - a partire anche dal lavoro fatto con Le sette giornare di Super - su temi che i 10 progetti toccano: cultura, verde, cibo, rigenerazion urbana ma anche attivazione degli spazi al piede degli efifici di nuova edificazione, regole e burocrazie, valorizzando scambi con e tra i quartieri di interesse del bando aprendo a tutta la città. I laboratori, come la festa, saranno itineranti e non fissi in un luogo. L'intenzione è quella di radicare e declinare gli scambi nella specificità dei territori grazie ad associazioni e enti che, nel ruolo di antenne locali, con noi co-progetteranno i lavori. Abbiamo infine previsto un seminario finale di restituzione, oltre alla produzione di un documento di sintesi.

Inutile dire che per noi, quest'occasione, è preziosissima, perchè ci permetterà di aggiungere un tassello al progetto generale avendo l'occasione di continuare ad approfondire il dialogo iniziato nel 2015 "con e tra" le realtà attive, coinvolgendo attori diversi e provando a rendere concrete tante questioni che dai tour e dagli scambi sono emerse in questi tre anni di lavoro.

Grazie quindi a chi ci ha valutato, al Comune di Milano e congratulazioni agli altri vincitori e un pensiero a chi, come noi l'anno scorso, invece non ha vinto. Come sempre chi volesse raccontare il proprio progetto in questo spazio, è ovviamente benvenuto!