News

Super Mi 100 – il fotoracconto della prima ricognizione

28 Giugno 2018

Lo scorso 22 giugno abbiamo inaugurato ufficialmente Super Mi 100 con la prima di 3 ricognizioni ciclistiche alla ricerca di un percorso ciclabile di 100 Km attraverso le periferie milanesi.

Prima di lasciarvi al racconto e alle foto scattate dai Tornanti.cc, provo ad anticipare qualche FAQ.

  • Dove posso trovare la traccia del primo giro di ricognzione? Ad oggi le tracce vengono disegnate e condivise su Strava. Trovate qui la traccia della prima uscita, in formato TCX e GPX (per scaricarla è necessario essere registrati su Strava, presto sarà possibile scaricare le tracce direttamente da questo sito)
  • Quando ci sarà il prossimo giro? Il 25 luglio, partenza alle 19:00 da Lambrate, con arrivo dalle parti di Cascina Merlata. Restate sintonizzati per tutti i dettagli sul luogo di ritrovo.
  • La partecipazione è gratuita? Si

Se avete altri dubbi o domande scrivete a Super, ma ora bando alle FAQ, e buttiamoci sulle foto!

La puntualità non è stato di certo il nostro forte :-) Nell'arco di circa mezz'ora ci siamo trovati tutti al punto di partenza e, dopo i convenevoli e le presentazioni del caso, inforchiamo le bici e ci dirigiamo verso sud!

Percorriamo Alzaia Naviglio Pavese fino all'incrocio tra il Lambro Meridionale e il naviglio, da lì deviamo verso est, attraversiamo la SP 35 dei Giovi (la provinciale che costeggia il naviglio) e ci dirigiamo verso Gratosoglio, una delle prime tappe dei tour di Super.

Attraversato Gratosoglio, passiamo via dei Missaglia e ci dirigiamo verso Ronchetto delle Rane, dove incontriamo il primo dei tanti sterrati che ci accompagneranno durante la perlustrazione a sud.

Campi, tralicci, canali di irrigazione e Gratosoglio sullo sfondo ci accompagnano mentre percorriamo Via Manduria. C’è una luce incredibile!

A giudicare dalle nostre bici, il gruppo era particolarmente eterogeneo, abbiamo pedalato su due MTB full, una fissa, una brompton, una CX, due Ciclistica e una Vanmoof.

Il giro lambisce e molto spesso si allontana dai confini di Milano. Alcune volte per necessità – ci sono alcune aree non attraversabili che preferiamo prendere alla larga, come l'aeroporto di Linate – altre volte semplicemente perché alcune barriere quali il Lambro oppure la Paullese (aka SP 415) ci portano a preferire attraversamenti più periferici.

Quel cilindro blu che vedete appeso sotto la sella di Ale è una cassa bluetooth potentissima. Ci ha accompagnato durante quasi tutto il viaggio. Grazie Ale per averci allietato con le tue playlist!

Dopo un breve passaggio a Chiaravalle, ci siamo ritrovati in una terra di nessuno tra la ferrovia che porta a Pavia e la A1, e poi tra la A1 il raccordo che passa affianco a S. Donato.

Eccoci a S. Donato Milanese, dove abbiamo attraversato la ferrovia ad alta velocità grazie al sottopassaggio che collega Via Ferruccio Parri con via Piave.

Le skillatissime partecipanti di Super Mi 100.

Compagni di avventura che per qualche metro si sono uniti a noi a S. Donato Milanese.

All'altezza del Delta Hotel, imbocchiamo la via che lungo il Deviatore Cavo Redefossi ci condurrà fino a Carpianello e, da lì, all’attraversamento del fiume Lambro.

Ma prima un bel single track nella giungla...

… per poi costeggiare il Lago Blu di S. Giuliano Milanese ...

... tra qualche stiramento ...

... e gli immancabili ingarellamenti.

E finalmente attraversiamo il Lambro.

Siamo quasi a Mediglia, alla metà esatta del percorso. Qui, come ogni giro di bici che si rispetti, scatta la pausa al bar per una bottiglia d'acqua, che poi si trasforma in una coca, poi una birra, e poi in un “prendiamoci un panino”, in un “hey ma c’è il forno! facciamoci fare una pizza”, “no, due pizze!”. “Ciao scusa, ci fai tre pizze tagliate a spicchi? Ci sediamo fuori, grazie”.

Ripartiamo dopo una meritata pausa di mezz’ora

E dopo Mediglia ci ritroviamo di nuovo in campagna tra strade sterrate, pozze d’acqua, tralicci, e tramonti da urlo.

Qui sono entrati in azione degli accessori fondamentali per Super Mi 100, le luci. Ma non le lucine di segnalazione, bensì le luci che fanno luce. Circumnavigando Milano lungo vie poco battute, l’illuminazione pubblica è carente, ma con il giusto equipaggiamento procediamo senza timore.

Se vi piace fare le fotine con il cellulare mentre pedalate, con Super Mi 100 troverete pane per le vostre camere!

Beh, la pausa-pizza ha allungato i tempi e ormai è quasi buio, ma ci siamo quasi!

Le piste ciclabili che attraversano gli scali ferroviari o le tangenziali possono riservare passaggi incredibili, qui siamo sopra lo scalo ferroviario di Segrate, dentro un tunnel tipo rampa di lancio di Goldrake, che ci porta da Tregarezzo al parcheggio della stazione di Segrate.

L'arrivo a Lambrate ci aspetta, ci siamo quasi!

Eccoci all'arrivo! Grazie a tutti i partecipanti: Vitto, Elisa, Rachele, Ale, Paola + Eloise e Francesco che hanno documentato questa prima ricognizione.

Ci vediamo il 25 luglio.