L'ultimo tour di Super, tra Via Gola e Chiaravalle

E così, con 23 tour, 170 realtà incontrate e ascoltate, sabato 22 luglio chiudiamo questo primo grande giro dei quartieri. I tour non finiranno qui, riprenderanno presto, non prima della restituzione di quanto abbiamo ascoltato e che da ottobre ad aprile apriremo alla città e di cui vi racconteremo presto.

Siamo partiti, il 5 dicembre 2015 da Chiaravalle e ci torneremo sabato per intercettare le realtà che in quel primo sabato di inverno non abbiamo incontrato. L'appuntamento è alle 10.30 in Via Gola, dove incontreremo le anime di Occupiamoci di Via Gola: abitanti, negozianti, realtà sociali che vogliono promuovere un processo di riqualificazione e rilancio del quartiere, per contrastare le criticità presenti: spaccio, illegalità, degrado, impoverimento sociale e culturale. Un gruppo di cittadini che attraverso un'azione di cittadinanza attiva valorizza piano piano le risorse e l'identità del quartiere. 

Alle 12.00 ci sposteremo in via Oglio 8 al Residence Aldo dice 26 x 1All'inizio del 2014 le associazioni Clochard alla riscossa e Comitato diritto alla casa, con l'appoggio di Unione Inquilini hanno deciso di creare un residence sociale. È iniziato così un progetto completamente alternativo alle politiche finora adottate dalle istituzioni per far fronte all'emergenza abitativa. Nel pomeriggio ci sposteremo a Porto di Mare, al quartiere Mazzini e verso sud est. Alle 14,30 ascoleteremo la storia di Lascia la scia in Via Boncompagni 7 dove cinque architette si occupano di promozione di forme innovative di progetto, arte e design con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, economica e sociale. Ci racconteranno il loro rapporto con il quartiere e le proposte fatte con il loro lavoro per promuovere momenti di incontro e di scambio di competenze.

Alle 16.15 ci troveremo in Via San Dionigi 77 alla Cascina Nocetum una delle cascine con la più lunga storia di recupero che da anni è luogo di spiritualità, di accoglienza e di condivisione. Situato nella Cascina Corte S. Giacomo, a sud di Milano alle porte del Parco Agricolo Sud Milano, promuove le connessioni tra città e ambito rurale.

L'ultima tappa è in via di conferma ma vorremmo chiudere, alle 17.30, al cantiere di Casa Chiaravalle in Via Sant'Arialdo dove il più grande bene confiscato alla criminalità organizzata in Lombardia sta tornando a vivere grazie a una rete di cooperative sociali che attivano risorse per l'abitare temporaneo e l' accoglienza di persone che chiedono asilo, percorsi di sostegno all'autonomia, formazione on the job e inserimento lavorativo, per costruire nuove convivenze interculturali nei territori.

 

Per partecipare è necessario scrivere una mail a: info@iosonosuper.com indicando nome, cognome e numero di telefono.  Si raccomanda la puntualità per permettere lo spostamento da una tappa all'altra.